Category Archives: Senza categoria

Perazza: Gorizia non è rappresentata e difesa in Regione

“Le recenti dichiarazioni del “Grande Vecchio”  Ferruccio Saro riportate su Il Piccolo venerdì scorso sono chiare: Gorizia e l’Isontino vanno svenduti sul tavolo delle trattative tra poteri forti e devono scomparire dalla geografia politico- amministrativa  della Regione. Con buona pace dei cittadini di questo territorio”. Così il segretario del PD cittadino Franco Perazza, che su questo punto non ha dubbi: “Questo è il senso vero del ” modello a tre punte”  proposto dall’ex senatore Saro, esponente della lista civica Progetto FVG, che con la controriforma sanitaria compie un primo ma decisivo passo in questa direzione “.

“La lunga e quotidiana narrazione di una Gorizia in pieno sviluppo che si cerca abilmente di accreditare da parte di chi ci governa , attraverso annunci, promesse, dichiarazioni, incontri con il Presidente Fedriga- prosegue l’esponente del PD – viene  tristemente mortificata dalla decisione di chi comanda veramente in questa regione e ci impone di essere subalterni  e sottomessi a Trieste.”

Secondo Perazza siamo di fronte allo svelamento del reale peso politico di chi governa la nostra città: condizione che , a suo dire, preoccupa molti goriziani . “Gorizia non è assolutamente rappresentata e difesa in Regione e questo ormai, oltre ad essere evidente a tutti, rappresenta un grave problema che non può far piacere a nessuno, neanche all’opposizione “.

“Ed è  veramente paradossale  – prosegue il segretario cittadino  del PD – che una situazione congiunturale così favorevole come quella attuale, che vede i sindaci di Gorizia e Monfalcone appartenere alla stessa parte politica  della maggioranza governativa regionale , porti alla penalizzazione e alla umiliazione di Gorizia e dell’Isontino , privati della dignità e del diritto a  essere riconosciuti come area vasta autonoma”.

“A questo punto – conclude Perazza –  scomparsa ogni attesa di solidarietà e di  rispetto per la nostra città da parte del governo regionale , che i due sindaci di Gorizia e Monfalcone non sono stati in grado di ottenere, appare sempre più evidente che la nostra città per garantirsi un futuro che sia qualcosa di più che essere periferia di Trieste, dovrà puntare in modo ancora più deciso e convinto a ritagliarsi un ruolo di “città europea” massimizzando i benefici derivanti dalla presenza del GECT GO”.

Sanità. Gorizia in crisi ma Ziberna che fa? Il PD interroga

Un’amministrazione comunale di centrodestra inerme e succube della sindaca leghista di Monfalcone, Cisint. Sulla sanità, il centrosinistra incalza Ziberna con una nota condivisa dai diversi gruppi di opposizione che pone domande precise e che vi riportiamo, oggetto di un’interrogazione in aula da parte della consigliera comunale PD Adriana Fasiolo:

Che cosa intende fare il sindaco Ziberna a difesa del ruolo di Gorizia in tema di sanità, alla luce del documento presentato dalla sindaca di Monfalcone Cisint all’Assessore regionale Riccardi?Perché non vi è stata alcuna azione fattiva, alcun confronto da parte dell’amministrazione comunale goriziana nell’elaborazione di un documento che va a toccare tutto l’assetto organizzativo della provincia ? A nostro avviso le proposte della sindaca andrebbero a penalizzare ulteriormente lasanità del capoluogo e Gorizia manterrebbe, in base al documento, un ruolo visibilmente marginale. Come pensa il sindaco Ziberna di rispettare le promesse fatte in campagna elettorale ? Ha il sindaco la forza politica per sostenere gli interessi della città o soccombe di fronte alle iniziative della sindaca Cisint? Premesso quanto sopra, chiediamo al sindaco Ziberna :

  • se fosse a conoscenza della costituzione di un tavolo tecnico istituito dall’amministrazione monfalconese per l’elaborazione di un progetto di rivisitazione della sanità aziendale.
  • quali azioni voglia intraprendere rispetto al documento monfalconese e quali proposte presentare all’Assessore regionale per rispondere concretamente ai bisogni della sanità goriziana in cui vi è una prevalenza di malattie croniche degenerative, considerata l’alta percentuale di popolazione anziana, la più elevata dell’AAS
  • quali azioni si perseguiranno per potenziare i servizi territoriali, la continuità ospedale territorio, l’integrazione socio-sanitaria ad oggi assolutamente carenti, considerata la massiva presenza di disabilità e di anziani soli.
  • se ritenga sufficiente un numero dii 5 posti di hospice a Gorizia, attualmente priva di hospice.
  • quali le azioni per assicurare i posti letto della UTIC a Gorizia, in unica sede
  • se intenda promuovere proposte concrete per garantire, come era stato stabilito, la vocazione medico-riabilitativa all’ospedale di Gorizia, al contrario di quella chirurgica destinata all’ospedale di Monfalcone
  • se abbia intenzione di istituire a Gorizia, analogamente a quanto strutturato a Monfalcone, un Tavolo tecnico programmatico che valorizzi le eccellenze del goriziano e segnali le carenze dei servizi per le opportune risposte da proporre a livello regionale, al fine di garantire alla città capoluogo un ruolo che va rivendicato e non ulteriormente mortificato.

Riteniamo improcrastinabile un immediato intervento a difesa della sanità del capoluogo. Consideriamo essenziale l’istituzione anche a Gorizia di un tavolo tecnico programmatico che valorizzi le eccellenze del goriziano e segnali le carenze dei servizi per le opportune risposte da proporre a livello regionale . (Tucci Rosy, Collini Roberto, Fasiolo Adriana, Rossi Marco, Gabrielcig Federico, Zanella Alessandra, Peterin David).

Convocazione Assemblea Circolo Gorizia San Floriano: 11 maggio 2018

Cari compagni e care compagne, cari amici e care amiche,

siete convocati per un’assemblea degli iscritti il giorno 11 maggio prossimo alle ore 20,00, presso la sede PD di viale D’Annunzio, 15, Gorizia per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

 

  1. Situazione politica nazionale
  2. Risultati elettorali regionali
  3. Rafforzamento del Partito e riconquista del consenso

Vi preghiamo vivamente di partecipare.

Angiola Restaino – Presidente dell’Assemblea         Franco PerazzaSegretario del Circolo

SCARICA QUI LA CONVOCAZIONE