#Lavoro #Sanità #Sociale #Comunità

#Lavoro #Sanità #Sociale #Comunità

#Ambiente #Isonzo #Gorizia

#Ambiente #Isonzo #Gorizia

Aeroporto: scandalosa secretazione della seduta

“La Giunta non vuole che i goriziani sappiano come stanno davvero le cose in Aeroporto: ieri, senza alcun motivo, e nonostante il parere contrario di diversi consiglieri comunali, si è voluto “secretare” la seduta della commissione consiliare che doveva vagliare il Piano di Ristrutturazione della società di gestione del “Duca d’Aosta”, allontanando il pubblico presente. Un vero abuso, una decisione inaccettabile che denota la paura verso la possibilità che si parli apertamente di come stanno le cose: ma i cittadini goriziani hanno il diritto di sapere!”, questa la dura presa di posizione del capogruppo PD in Consiglio comunale, Marco Rossi.
“Io, da parte mia, terminata la presentazione del Piano, ho ritenuto di far mettere a verbale la nettà contrarietà verso la conduzione della seduta e ho lasciato l’aula: non intendo avallare ulteriormente un comportamenti di così totale chiusura verso i suoi cittadini da parte di questa Giunta. Dopo aver impedito al discussione dei temi posti da 1600 cittadini appena tre giorni fa, questa volta la giunta Ziberna compie l’ennesimo scivolone per tentare di nascondere ai goriziani il proprio fallimento”.
“Si ha il timore che i goriziani vengano a sapere lo st. Peraltro, se anche la seduta non fosse stata “secretata”, ci sarebbe stato davvero poco da dire, visti i purtroppo pochi elementi di novità emersi ed il fatto che la seduta si è svolta senza che alcuna documentazione fosse preventivamente inviata ai consiglieri per l’esame e l’approfondimento. L’Aeroporto era stato presentato come uno dei tre punti cardine del programma di Ziberna ed oggi siamo ivnece a parlare di “ristrutturazione” che poi è un modo elegante per dire “salvataggio”. I fatti si commentano da sè.”
“La società di gestione dell’aeroporto Duca d’Aosta è a larghissima partecipazione pubblica: per questo motivo la trasparenza è d’obbligo e dovrebbe essere, semmai, ancora maggiore del solito”.
“Pur nella sommarietà delle informazioni fornite ai consiglieri – per non dire banalità – è chiaro che lo scenario si presenta ancora largamente lacunoso, privo di elementi fondametnali che vogliamo vengano esplicitati e chiariti, e stavolta in seduta pubblica”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *