Tag Archives: Gorizia

Firma anche tu la nostra petizione!

Vieni a firmare anche tu la nostra petizione “NO alle AUTO IN GALLERIA BOMBI E IN PIAZZA
VITTORIA. SI ad UN’AREA PEDONALE E VIVIBILE“.

Sabato 03 febbraio dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18, in Corso Verdi, sotto il porticato della Cassa di Risparmio. Ti preghiamo di condividere l’evento anche con i tuoi amici e le tue amiche!


Qui sotto il testo della petizione:

Al Sindaco di Gorizia

Ai sensi dell’art.75 dello Statuto comunale,

NOI SOTTOSCRITTI CITTADINI

convinti che

  • lo sviluppo armonico della nostra Città possa far convivere l’utilizzo dello spazio urbano e l’attività commerciale;

constatato che

  • la pedonalizzazione delle vie del centro ha portato i cittadini a “riconquistare” il centro storico creando nuovi spazi pubblici da vivere;

ritenuto che

  • la Galleria Bombi debba essere destinata solo al traffico pedonale e ciclabile in quanto riaprirla alle auto significherebbe tagliare in due Piazza Vittoria e non porterebbe alcun vantaggio al commercio, poiché le auto si limiterebbero ad attraversare la Piazza senza possibilità di fermarsi in assenza di parcheggi;
  • Piazza Vittoria debba restare pedonale: uno spazio urbano rigenerato e a disposizione dei cittadini, delle famiglie, dei bambini e adolescenti, come sta lentamente già avvenendo in quanto  vogliamo dare nuova linfa a questo processo  non ritrasformandola in parcheggio

ritenuto altresì che

  • il Comune deve predisporre un Nuovo Piano Urbano del Traffico necessario per  programmare lo sviluppo commerciale del Centro città , per  migliorare la viabilità eliminando ingorghi e colli di bottiglia, per individuare aree per il parcheggio nel centro urbano;
  • il Piano sia orientato al futuro e non contenga scelte che guardano al passato;
  • sia necessario predisporre un progetto per rivitalizzare Piazza Vittoria oggi abbandonata a se stessa, così come per l’adeguamento, valorizzazione e rinnovamento della Galleria Bombi;

CHIEDIAMO CHE

  • La circolazione in Galleria Bombi continui ad essere riservata alla sola circolazione pedonale e ciclabile;
  • Piazza Vittoria rimanga interamente pedonale;
  • Sia presentato in tempi rapidi e certi un nuovo Piano Urbano del Traffico per dare risposte concrete e attentamente valutate alle esigenze di adeguamento della circolazione stradale nel centro città
  • Sia predisposto un progetto per l’utilizzo e la rivitalizzazione di Piazza Vittoria e Galleria Bombi

Qui trovi il testo della petizione in PDF

Ambiente: un elemento prezioso per il territorio, da tutelare e preservare

Ecco alcune delle proposte di Roberto Collini – Sindaco sul tema dell’ambiente (illustrate in modo completo nel programma di coalizione) a confronto con quelle di Rodolfo Ziberna.

Cambiamento o conservazione? Alcune riflessioni di Marco Rossi, Segretario Provinciale PD

Pubblichiamo qui sotto l’articolo pubblicato oggi su Il Piccolo di Gorizia.
«Il 25 giugno, i cittadini di Gorizia dovranno semplicemente decidere tra il cambiamento e la conservazione. Collini rappresenta il cambiamento, Ziberna la continuazione della stessa lunga storia che ci ha portato ad avere mille persone all’Emporio della solidarietà, una costante pressione sulle richieste di edilizia residenziale, un costante calo demografico, un declino anno dopo anno. Io ho l’ambizione che Gorizia possa fare meglio, possa ambire a invertire questo trend di declino».A prendere posizione è Marco Rossi, segretario provinciale del Pd che sostiene la candidatura a sindaco di Roberto Collini. «Perché cambiare? Ziberna rappresenta una scelta continuista, ma il continuismo non è quel che serve alla nostra città: vediamo dove c’ha portato. È sulla bocca di tutti i cittadini goriziani la situazione negativa della città. Per non parlare della poca trasparenza nelle scelte amministrative, dei problemi di occupazione e sviluppo che non sono stati affrontati in dieci anni perché manca una politica economica (qual è il piano industriale, ad esempio, sotteso alla fusione tra autoporto e consorzio industriale? Non lo sappiamo), ben dieci anni di amministrazione inconcludente. E il continuismo è quello che è stato presentato e proposto da Ziberna, che ha già fatto intendere che molta parte dell’attuale giunta verrebbe riconfermata».Rossi non va per il sottile: boccia senza se e senza ma l’attuale amministrazione comunale e mette in guardia l’elettorato che un’eventuale giunta Ziberna lavorerà sulla medesima falsariga. «Collini – annota l’esponente del Partito democratico – rappresenta la possibilità di cambiare. Si dice che senza una maggioranza consiliare non potrebbe farlo? Io ritengo che questa sia un’opportunità: certo, non nascondo che avrei preferito che il centrosinistra potesse avere un’ampia maggioranza, ma un sindaco capace di visione, di unire la città e gestire una squadra chiamando a raccolta anche i consiglieri delle altre forze politiche è forse quello che serve alla nostra città».Rossi ammette che «le analisi sulla difficile situazione sono simili tra i diversi candidati, la differenza è che Collini ha le carte in regola per unire, Ziberna rappresenta la riproduzione dei limiti della classe di governo locale che ha portato Gorizia nella situazione attuale, basta ricordare che è stato assessore alla cultura per un anno, e non si ricorda sostanzialmente nulla del suo passaggio in città. Collini può rivolgersi a testa alta all’intera città e governare il Comune unendolo per il bene di tutti, molte persone in gamba sono state elette in Consiglio comunale, si può fare un buon lavoro e credo che un Collini sindaco sia la persona più capace per farlo», conclude il segretario provinciale del Pd.